Tumori testa e del collo

Quali sono i tumori della testa e del collo?

Quali sono le cause dei tumori della testa e del collo?

Quali sono i sintomi di tumori della testa e del collo?

Come comuni sono testa e del collo tumori?

Come posso ridurre il mio rischio di sviluppare tumori della testa e del collo?

Come vengono diagnosticati tumori testa e del collo?

Come vengono trattati i tumori testa e del collo?

Quali sono gli effetti collaterali del trattamento?

Dove posso trovare ulteriori informazioni su studi clinici per i pazienti con tumori della testa e del collo?

Quali sono disponibili per i pazienti con tumori della testa e del collo di riabilitazione o di supporto opzioni?

È necessario follow-up? In cosa consiste?

Come possono le persone che hanno avuto tumori della testa e del collo ridurre il loro rischio di sviluppare un secondo (nuovo) cancro primario?

Quali sono i tumori della testa e del collo?

Tumori che sono noti collettivamente come tumori della testa e del collo di solito iniziano nelle cellule squamose che rivestono le superfici mucose umide all’interno della testa e del collo (per esempio, all’interno della bocca, il naso e la gola). Questi tumori a cellule squamose sono spesso indicati carcinomi a cellule squamose come della testa e del collo. Testa e del collo tumori possono anche cominciare nelle ghiandole salivari, ma salivari tumori delle ghiandole sono relativamente rari. ghiandole salivari contengono molti diversi tipi di cellule che possono diventare cancerose, quindi ci sono molti diversi tipi di cancro delle ghiandole salivari.

I carcinomi della testa e del collo sono ulteriormente classificati dalla zona della testa o del collo in cui iniziano. Queste aree sono descritte di seguito ed etichettati a immagine delle regioni della testa e del collo.

Cavità orale: Comprende le labbra, la parte anteriore due terzi della lingua, le gengive, il rivestimento interno delle guance e le labbra, il pavimento (in basso) della bocca sotto la lingua, il palato duro (in alto ossea della bocca), e la piccola area della gengiva dietro i denti del giudizio.

Faringe: La faringe (gola) è un tubo cavo lungo circa 5 pollici che inizia dietro il naso e conduce all’esofago. Ha tre parti: la n asopharynx (la parte superiore della faringe, dietro il naso); la o ropharynx (la parte centrale della faringe, compreso il palato molle [parte posteriore della bocca], la base della lingua, e le tonsille); la h ypopharynx (la parte inferiore della faringe).

Laringe: La laringe, chiamato anche la casella vocale, è un breve passaggio formato da cartilagine appena sotto la faringe nel collo. La laringe contiene le corde vocali. Essa ha anche un piccolo pezzo di tessuto, chiamato l’epiglottide, che si muove per coprire la laringe per impedire al cibo di entrare i passaggi di aria.

seni paranasali e cavità nasale: I seni paranasali sono piccoli spazi vuoti nelle ossa della testa che circonda il naso. La cavità nasale è lo spazio vuoto all’interno del naso.

ghiandole salivari: Le ghiandole salivari maggiori sono nel pavimento della bocca e vicino alla mandibola. Le ghiandole salivari producono la saliva.

Quali sono le cause dei tumori della testa e del collo?

Alcol e tabacco (compresi senza fumo di tabacco, a volte chiamato “tabacco da masticare” o “fiuto”) sono i due più importanti fattori di rischio per tumori della testa e del collo, in particolare i tumori del cavo orale, orofaringe, ipofaringe, e della laringe (2 – 5 ). Almeno il 75 per cento dei tumori della testa e del collo sono causati dal tabacco e di alcol (6). Le persone che usano sia il tabacco e l’alcol sono a maggior rischio di sviluppare questi tumori rispetto alle persone che fanno uso o tabacco o alcool da solo (6-8). Tabacco e alcol non sono fattori di rischio per i tumori delle ghiandole salivari.

L’infezione con tipi cancerogeni di papillomavirus umano (HPV), in particolare HPV-16, è un fattore di rischio per alcuni tipi di testa e del collo tumori, in particolare i tumori orofaringei che coinvolgono le tonsille o la base della lingua (9 – 11). Negli Stati Uniti, la idence di tumori orofaringei causate da infezione da HPV è in aumento, mentre il idence di tumori orofaringei relativi ad altre cause sta cadendo (9). Ulteriori informazioni sono disponibili nella scheda HPV e il cancro realtà.

Altri fattori di rischio per i tumori della testa e del collo sono i seguenti

Paan (betel). Immigrati provenienti da sud-est asiatico che fanno uso di paan (betel) in bocca devono essere consapevoli che questa abitudine è stata fortemente associata con un aumentato rischio di cancro orale (12, 13).

Compagno. Il consumo di mate, una bevanda simile al tè abitualmente consumata da sudamericani, è stato associato ad un aumentato rischio di tumori della bocca, della gola, dell’esofago e della laringe (13, 14).

Conservate o cibi salati. Il consumo di alcune conserve o salati durante l’infanzia è un fattore di rischio per il cancro nasofaringeo (15, 16).

Igiene orale. Scarsa igiene orale e denti mancanti possono essere fattori di rischio debole per i tumori del cavo orale (17, 18). Uso di collutorio che ha un alto contenuto di alcool è una possibile, ma non dimostrato, fattore di rischio per il cancro della cavità orale (17, 18).

L’esposizione professionale. L’esposizione professionale alla polvere di legno è un fattore di rischio per il cancro nasofaringeo (15, 16). Alcune esposizioni industriali, comprese le esposizioni alle fibre di amianto e sintetiche, sono stati associati con il cancro della laringe, ma l’aumento del rischio rimane controversa (19). Le persone che lavorano in determinati posti di lavoro nella costruzione, metallo, tessuto, la registrazione, e le industrie alimentari di ceramica possono avere un aumentato rischio di cancro della laringe (20). l’esposizione industriale al legno o nichel polvere o la formaldeide è un fattore di rischio per i tumori della cavità dei seni paranasali e nasale (21 – 23).

L’esposizione alle radiazioni. Radiazioni alla testa e al collo, per le condizioni non tumorali o il cancro, è un fattore di rischio per il cancro delle ghiandole salivari (17, 24, 25).

Epstein-Barr infezione da virus. L’infezione da virus di Epstein-Barr è un fattore di rischio per il cancro nasofaringeo (26) e il cancro delle ghiandole salivari (27, 28).

Ascendenza. origine asiatica, in particolare origine cinese, è un fattore di rischio per il cancro nasofaringeo (15, 16).

Quali sono i sintomi di tumori della testa e del collo?

I sintomi di tumori della testa e del collo possono includere un nodulo o una piaga che non guarisce, un mal di gola che non va via, difficoltà a deglutire, e un cambiamento o raucedine nella voce. Questi sintomi possono essere causati anche da altre condizioni, meno gravi. E ‘importante controllare con un medico o un dentista su uno di questi sintomi. I sintomi che possono interessare le aree specifiche della testa e del collo sono i seguenti

Cavità orale. Una macchia bianca o rossa sulle gengive, la lingua o il rivestimento della bocca; un gonfiore della mandibola che causa protesi per adattarsi male o diventano a disagio; e sanguinamento insolito o dolore in bocca.

Faringe. Problemi di respirazione o di parlare; dolore durante la deglutizione; dolore al collo o alla gola che non va via; frequenti mal di testa, dolore, o ronzio nelle orecchie; o problemi di udito.

Laringe. Dolore durante la deglutizione o dolore all’orecchio.

seni paranasali e cavità nasale. Seni che sono bloccati e non comportino un chiaro; sinusiti croniche che non rispondono al trattamento con antibiotici; sanguinamento dal naso; frequenti mal di testa, gonfiore o altri problemi con gli occhi; dolore ai denti superiori; o problemi con le protesi.

Ghiandole salivari. Gonfiore sotto il mento o intorno alla mandibola, intorpidimento o paralisi dei muscoli in faccia, o dolore in faccia, il mento, o al collo che non va via.

Come comuni sono testa e del collo tumori?

Testa e del collo tumori rappresentano circa il 3 per cento di tutti i tumori negli Stati Uniti (29). Questi tumori sono quasi due volte più comune tra gli uomini come sono tra le donne (30). Testa e del collo tumori sono diagnosticati anche più spesso tra le persone sopra i 50 anni di quello che sono tra le persone più giovani.

I ricercatori hanno stimato che più di 52.000 uomini e donne in questo paese sarebbero stati diagnosticati con tumori della testa e del collo nel 2012 (30).

Come posso ridurre il mio rischio di sviluppare tumori della testa e del collo?

Le persone che sono a rischio di tumori della testa e del collo-in particolare quelli che usano tabacco devono parlare con il loro medico di modi in cui essi possono essere in grado di ridurre il loro rischio. Essi dovrebbero anche discutere con il proprio medico quanto spesso di avere visite di controllo. Inoltre, studi clinici in corso stanno testando l’efficacia di vari farmaci nel prevenire i tumori della testa e del collo nelle persone che hanno un alto rischio di sviluppare queste malattie. Un elenco di questi studi si possono trovare al link qui sotto.

specialisti dell’informazione da ‘s Cancer Information Service (CIS) possono anche aiutare le persone a trovare le sperimentazioni cliniche per la prevenzione dei tumori della testa e del collo. Il CIS può essere raggiunto al 1-800-4-CANCRO (1-800-422-6237) o chiacchierando con uno specialista di informazioni sul cancro online attraverso LiveHelp.

Evitare l’infezione da HPV orale può ridurre il rischio di tumori della testa e del collo HPV-associati. Tuttavia, non è ancora noto se la Food and Drug Administration ha approvato vaccini HPV Gardasil e Cervarix ® ® prevenire l’infezione da HPV del cavo orale, e nessuno dei due vaccino è stato ancora approvato per la prevenzione del cancro orofaringeo. Maggiori informazioni su questi vaccini è nella scheda Papillomavirus umano (HPV) i vaccini.

Come vengono diagnosticati tumori testa e del collo?

Per trovare la causa dei segni o sintomi di un problema nella zona della testa e del collo, un medico valuta la storia medica di una persona, esegue un esame fisico, e gli ordini test diagnostici. Gli esami e le prove possono variare a seconda dei sintomi. L’esame di un campione di tessuto al microscopio è sempre necessario confermare una diagnosi di cancro.

Se la diagnosi è il cancro, il medico vuole imparare lo stadio (o estensione) della malattia. Messa in scena è un attento tentativo di scoprire se il cancro si è diffuso e, in caso affermativo, a quali parti del corpo. Staging può essere esaminato sotto anestesia (in una sala operatoria), i raggi X e le altre procedure di imaging, e prove di laboratorio. Conoscendo la fase della malattia aiuta il piano di trattamento medico.

Come vengono trattati i tumori testa e del collo?

Il piano di trattamento per il singolo paziente dipende da una serie di fattori, tra cui la posizione esatta del tumore, lo stadio del tumore e l’età della persona e la salute generale. Trattamento per testa e del collo può includere la chirurgia, la radioterapia, la chemioterapia, terapia mirata, o una combinazione di trattamenti.

Le persone che sono diagnosticati con cancro orofaringeo HPV-positivi possono essere trattati in modo diverso rispetto alle persone con tumori orofaringei HPV che sono negativi. Recenti ricerche hanno dimostrato che i pazienti con tumori orofaringei HPV-positivi hanno una prognosi migliore e può fare altrettanto bene sul trattamento meno intenso. Un studio clinico in corso sta valutando questa domanda.

Maggiori informazioni circa il trattamento per tipi specifici di tumori della testa e del collo è nei seguenti riepiloghi di trattamento del cancro, che sono disponibili in pazienti e sanitari versioni professionali, oltre che in spagnolo (i link qui sotto Vai alle versioni paziente in inglese)

Il paziente e il medico deve valutare attentamente le opzioni di trattamento. Essi dovrebbero discutere ogni tipo di trattamento e come potrebbe cambiare il modo in cui il paziente guarda, parla, mangia, o respira.

Quali sono gli effetti collaterali del trattamento?

La chirurgia per i tumori della testa e del collo cambia spesso la capacità del paziente di masticare, deglutire o parlare. Il paziente può sembrare diverso dopo l’intervento chirurgico, e il volto e il collo può essere gonfio. Il gonfiore di solito va via in poche settimane. Tuttavia, se i linfonodi sono rimossi, il flusso della linfa nella zona in cui sono stati rimossi può essere più lenta e linfa potrebbe raccogliere nei tessuti, causando ulteriori gonfiore; questo gonfiore può durare a lungo.

Dopo un laryngectomy (chirurgia per rimuovere la laringe) o altro intervento chirurgico nel collo, parti del collo e della gola Torpore perché nervi sono stati tagliati. Se i linfonodi del collo sono stati rimossi, la spalla e il collo possono diventare deboli e rigide.

I pazienti che ricevono la radiazione alla testa e al collo possono sperimentare arrossamento, irritazione, e piaghe in bocca; una secchezza della bocca o saliva ispessita; difficoltà nella deglutizione; cambiamenti del gusto; o nausea. Altri problemi che possono verificarsi durante il trattamento sono la perdita del gusto, che possono diminuire l’appetito e influenzare la nutrizione, e mal d’orecchi (causata dal processo di indurimento delle cerume). I pazienti possono anche notare qualche gonfiore o abbassamento della pelle sotto il mento e le modifiche nella struttura della pelle. La mascella può sentirsi rigido, ei pazienti possono non essere in grado di aprire la bocca larga come prima del trattamento.

I pazienti devono segnalare eventuali effetti collaterali al loro medico o l’infermiere, e discutere su come trattare con loro.

Dove posso trovare ulteriori informazioni su studi clinici per i pazienti con tumori della testa e del collo?

Gli studi clinici sono studi di ricerca condotti con le persone che volontariamente di partecipare. La partecipazione a studi clinici è un’opzione per molti pazienti con tumore della testa e del collo. Un elenco di studi clinici per il trattamento di tumori della testa e del collo può essere trovato al link qui sotto.

Le persone interessate a partecipare a una sperimentazione clinica dovrebbe parlare con il loro medico. Informazioni su sperimentazioni cliniche sono disponibili nel libretto che partecipano al trattamento del cancro studi di ricerca. Questo opuscolo descrive come studi di ricerca vengono svolte e spiega loro possibili benefici e rischi.

 fornisce informazioni su studi clinici specifici per le persone che hanno tumori della testa e del collo. Domande su questi studi si può rispondere da ‘s Servizio Cancer Information presso 1-800-4-CANCRO (1-800-422-6237), oppure chiacchierando con uno specialista di informazioni sul cancro online attraverso LiveHelp.

Quali sono disponibili per i pazienti con tumori della testa e del collo di riabilitazione o di supporto opzioni?

L’obiettivo del trattamento per i tumori della testa e del collo è quello di controllare la malattia, ma i medici sono anche preoccupati per preservare la funzione delle aree colpite, per quanto possono e aiutando il ritorno del paziente alle normali attività il più presto possibile dopo il trattamento. La riabilitazione è una parte molto importante di questo processo. Gli obiettivi della riabilitazione dipende dall’estensione della malattia e il trattamento che un paziente ha ricevuto.

A seconda della posizione del tumore e il tipo di trattamento, la riabilitazione può includere la terapia fisica, consulenza dietetica, logopedia, e / o imparare come prendersi cura di una stomia. Una stomia è un’apertura nella trachea attraverso il quale un paziente respira dopo un laryngectomy, che è un intervento chirurgico per rimuovere la laringe. La National Library of Medicine ha più informazioni sulla laringectomia in.

A volte, soprattutto con il cancro della cavità orale, il paziente può avere bisogno di chirurgia ricostruttiva e plastica per ricostruire ossa o tessuti. Tuttavia, la chirurgia ricostruttiva può non essere sempre possibile a causa di danni al tessuto rimanente dalla chirurgia originale o dalla radioterapia. Se la chirurgia ricostruttiva non è possibile, una prosthodontist può essere in grado di fare una protesi (a parte artificiale dentale e / o facciale) per ripristinare soddisfacente deglutizione, discorso, e l’aspetto. I pazienti riceveranno una formazione specifica su come utilizzare il dispositivo.

I pazienti che hanno difficoltà a parlare dopo il trattamento può essere necessario logopedia. Spesso, un logopedista si recherà in visita il paziente in ospedale per pianificare la terapia e insegnare gli esercizi vocali o metodi alternativi di parlare. Logopedia solito continua dopo che il paziente torna a casa.

Mangiare può essere difficile dopo il trattamento per il cancro della testa e del collo. Alcuni pazienti ricevono i nutrienti direttamente in vena dopo l’intervento chirurgico o hanno bisogno di un tubo di alimentazione fino a che non possono mangiare da soli. Un tubo di alimentazione è un tubo di plastica flessibile che è passato nello stomaco attraverso il naso o un ision nell’addome. Un infermiere o del linguaggio patologo può aiutare i pazienti a imparare a ingoiare di nuovo dopo l’intervento chirurgico. I Suggerimenti libretto mangiare: prima, durante e dopo il trattamento del cancro contiene molti suggerimenti e ricette utili.

È necessario follow-up? In cosa consiste?

Regolare cura di follow-up è molto importante dopo il trattamento per testa e del collo per assicurarsi che il cancro non è tornato, o che un secondo (nuovo) cancro primario non si è sviluppato. A seconda del tipo di tumore, controlli medici potrebbero includere esami del stomia, se ne è stato creato, e della bocca, del collo e della gola. esami dentali regolari possono anche essere necessario.

Di tanto in tanto, il medico può eseguire un esame completo benessere fisico, esami del sangue, radiografie, e la tomografia computerizzata (TC), tomografia ad emissione di positroni (PET), o la risonanza magnetica (MRI) scansioni. Il medico può monitorare la funzione tiroidea e ghiandola pituitaria, soprattutto se la testa o al collo è stato trattato con radiazioni. Inoltre, il medico può consigliare i pazienti a smettere di fumare. La ricerca ha dimostrato che è continuato il fumo da un paziente con tumore della testa e del collo può ridurre l’efficacia del trattamento e aumentare la probabilità di un secondo tumore primario.

Ulteriori informazioni possono essere trovate nella scheda di follow-up di cura dopo il trattamento del cancro.

Come possono le persone che hanno avuto tumori della testa e del collo ridurre il loro rischio di sviluppare un secondo (nuovo) cancro primario?

Le persone che sono stati trattati per tumori della testa e del collo hanno una maggiore probabilità di sviluppare un nuovo tumore, di solito in testa, collo, esofago, oi polmoni (31-33). La possibilità di un secondo tumore primario varia a seconda del sito del tumore originale, ma è più alto per le persone che fanno uso di tabacco e bevono alcol (31).

Soprattutto perché i pazienti che fumano hanno un rischio maggiore di un secondo tumore primario, i medici incoraggiare i pazienti che fanno uso di tabacco per smettere. Informazioni su smettere di fumare è disponibile presso ‘s Servizio Cancer Information presso 1-800-4-CANCRO (1-800-422-6237) e nella scheda Dove ottenere assistenza quando si decide di smettere di fumare. risorsa principale del governo federale per aiutare le persone a smettere di usare il tabacco è BeTobaccoFree.gov.The governo sponsorizza anche Senza fumo donne, un sito web per aiutare le donne a smettere di usare il tabacco, e Teen Senza fumo, che è stato progettato per aiutare i ragazzi a comprendere le decisioni che prendono e come tali decisioni si inseriscono nella loro vita. Il numero verde 1-800-QUIT-NOW (1-800-784-8669) serve anche come un unico punto di accesso a Quitlines telefoniche di stato.

Mendenhall WM, Mancuso AA, Amdur RJ, et al. Carcinoma a cellule squamose metastatico al collo da un sito primario testa e del collo sconosciuta. American Journal of Otolaryngology 2001; 22 (4): 281-287.

Gandini S, Botteri E, Iodice S, et al. Il fumo di tabacco e cancro: una meta-analisi. International Journal of Cancer 2008; 122 (1): 155-164.

Hashibe M, Boffetta P, Zaridze D, et al. Prove per un importante ruolo dei geni dall’alcool e aldeide-metabolizzare nei tumori del tratto aerodigestivo superiore. Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention 2006; 15 (4): 696-703.

Hashibe M, Brennan P, Benhamou S, et al. Il consumo di alcool nei non utilizzatori di tabacco, fumo di sigaretta nei non bevitori, e il rischio di tumore della testa e del collo: raggruppati analisi nel Head International e del collo Cancer Epidemiology Consortium. Journal of Cancer Istituto Nazionale 2007; 99 (10): 777-789.

Boffetta P, S Hecht, Grigio N, P Gupta, Straif K. senza fumo di tabacco e cancro. The Lancet Oncology 2008; 9 (7): 667-675.

Blot WJ, McLaughlin JK, Winn DM, et al. Fumare e bere in relazione al cancro orale e della faringe. Cancer Research 1988; 48 (11): 3.282-3.287.

Tuyns AJ, Estève J, Raymond L, et al. Il cancro della laringe / dell’ipofaringe, tabacco e alcol: studio caso-controllo internazionale IARC a Torino e Varese (Italia), Saragozza e Navarra (Spagna), Ginevra (Svizzera) e Calvados (Francia). International Journal of Cancer 1988; 41 (4): 483-491.

Hashibe M, Brennan P, Chuang SC, et al. L’interazione tra il tabacco e l’uso di alcol e il rischio di tumore della testa e del collo: pool analisi nel Head International e del collo Cancer Epidemiology Consortium. Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention 2009; 18 (2): 541-550.

Chaturvedi AK, Engels EA, Pfeiffer RM, et al. Papillomavirus umano e l’aumento idence cancro orofaringeo negli Stati Uniti. Journal of Clinical Oncology 2011; 29 (32): 4.294-4.301.

Adelstein DJ, Ridge JA, Gillison ML, et al. Testa e del collo a cellule squamose e il papillomavirus umano: sintesi di un Cancer Institute Stato Nazionale del Meeting Scienza, 09-10 Novembre 2008, Washington testa e del collo 2009; 31 (11): 1393-1422.

Gillison ML, D’Souza G, Westra W, et al. Distinti profili di fattori di rischio per il tipo di papillomavirus umano 16-positivo e umano papillomavirus di tipo 16 negativi testa e del collo tumori. Journal of Cancer Istituto Nazionale 2008; 100 (6): 407-420.

Ho PS, Ko YC, YH Yang, Shieh TY, Tsai CC. Il idence di cancro orofaringeo a Taiwan: una zona quid masticare endemica di betel. Journal of Pathology orale e Medicina 2002; 31 (4): 213-219.

Goldenberg D, Lee J, Koch WM, et al. i fattori di rischio per il cancro abituali testa e del collo. Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico Facciale 2004; 131 (6): 986-993.

Goldenberg D, Golz A, Joachims HZ. Il mate bevanda: un fattore di rischio per il cancro della testa e del collo. Testa e del collo 2003; 25 (7): 595-601.

Yu MC, Yuan JM. Cancro del rinofaringe. In: Schottenfeld D, Fraumeni JF Jr., redattori. Cancer Epidemiology and Prevention. 3 ° ed. New York: Oxford University Press, 2006.

Yu MC, Yuan JM. Epidemiologia del carcinoma nasofaringeo. Seminari in Cancer Biology 2002; 12 (6): 421-429.

Mayne ST, Morse DE, Winn DM. Tumori del cavo orale e della faringe. In: Schottenfeld D, Fraumeni JF Jr., redattori. Cancer Epidemiology and Prevention. 3 ° ed. New York: Oxford University Press, 2006.

Guha N, Boffetta P, Wünsch Filho V, et al. salute orale e rischio di carcinoma a cellule squamose della testa e del collo e esofago: risultati di due studi caso-controllo multicentrici. American Journal of Epidemiology 2007; 166 (10): 1159-1173.

Olshan AF. Il cancro della laringe. In: Schottenfeld D, Fraumeni JF Jr., redattori. Cancer Epidemiology and Prevention. 3 ° ed. New York: Oxford University Press, 2006.

Boffetta P, Richiardi L, Berrino F, et al. Occupazione e della laringe e cancro dell’ipofaringe: uno studio caso-controllo internazionali in Francia, Italia, Spagna e Svizzera. Provoca il cancro e di controllo 2003; 14 (3): 203-212.

Littman AJ, Vaughan TL. I carcinomi della cavità nasale e seni paranasali. In: Schottenfeld D, Fraumeni JF Jr., redattori. Cancer Epidemiology and Prevention. 3 ° ed. New York: Oxford University Press, 2006.

Luce D, Leclerc A, iniziare D, et al. cancro sinusali e le esposizioni professionali: un’analisi aggregata di 12 studi caso-controllo. Provoca il cancro e di controllo 2002; 13 (2): 147-157.

Luce D, Gérin M, Leclerc A, et al. cancro sinusali e l’esposizione professionale a formaldeide e altre sostanze. International Journal of Cancer 1993; 53 (2): 224-231.

Preston-Martin S, Thomas DC, Bianco SC, Cohen D. Precedente esposizione ai raggi X medici e dentisti relativi ai tumori della ghiandola parotide. Journal of Cancer Istituto Nazionale 1988; 80 (12): 943-949.

Horn-Ross PL, Ljung BM, Morrow M. fattori ambientali e il rischio di cancro delle ghiandole salivari. Epidemiologia 1997; 8 (4): 414-429.

Chien YC, JY Chen, Liu MY, et al. marcatori sierologici di infezione da virus di Epstein-Barr e il carcinoma nasofaringeo negli uomini taiwanesi. New England Journal of Medicine 2001; 345 (26): 1877-1882.

Hamilton-Dutoit SJ, Therkildsen MH, Neilsen NH, et al. carcinoma indifferenziato della ghiandola salivare in Groenlandia eschimesi: dimostrazione di DNA del virus di Epstein-Barr l’ibridazione in situ degli acidi nucleici. Patologia Umana 1991; 22 (8): 811-815.

Chan JK, Yip TT, Tsang WY, et al. associazione specifico del virus di Epstein-Barr con carcinoma linfoepiteliale tra tumori e tumorlike lesioni delle ghiandole salivari. Archivi di Patologia e Medicina di Laboratorio 1994; 118 (10): 994-997.

Jemal A, Siegel R, Xu J, statistiche Ward E. cancro, 2010. CA: A Cancer Journal for Clinicians 2010; 60 (5): 277-300.

American Cancer Society (2012). Cancer Facts and Figures 2012. Atlanta, GA: American Cancer Society. Estratto 26 dicembre 2012.

Fare KA, Johnson MM, Doherty DA, et al. Secondi tumori primari nei pazienti con tumori del tratto aerodigestivo superiori: gli effetti congiunti di fumo e alcol (Stati Uniti). Provoca il cancro e di controllo 2003; 14 (2): 131-138.

Argiris A, Brockstein BE, Haraf DJ, et al. Competere cause di morte e di secondi tumori primari nei pazienti con la testa locoregionale in fase avanzata e del collo trattati con chemio-radioterapia. Clinical Cancer Research 2004; 10 (6) 1956-1962.

Chuang SC, Scelo G, Tonita JM, et al. Rischio di secondo tumore primario tra i pazienti con tumori della testa e del collo: un pool di analisi di 13 registri tumori. International Journal of Cancer 2008; 123 (10): 2390-2396.