enotera (Oenothera spp.) di fondo

Naturale Standard® Monografia Paziente, Copyright © 2016 (). Tutti i diritti riservati. distribuzione commerciale proibito. Questa monografia è destinato solo a scopo informativo, e non deve essere interpretato come specifica consulenza medica. Si consiglia di consultare un operatore sanitario qualificato prima di prendere decisioni sulle terapie e / o le condizioni di salute.

I nativi americani tradizionalmente considerato l’impianto di enotera semi, foglie e radici per essere un alimento. Hanno usato anche l’impianto per il trattamento di contusioni o ferite, emorroidi, problemi di stomaco e mal di gola.

Olio estratto dai semi enagra (Oenothera biennis) impianto consiste in una elevata quantità di acidi grassi insaturi. Questi acidi grassi sono acidi grassi omega-6, l’acido linolenico e acido gamma-linolenico (GLA). GLA è stato concesso in licenza per il trattamento del dolore al seno e l’eczema in numerosi paesi.

Chiave per gradi

La dermatite atopica (eczema)

Olio di enotera (EPO) è stato studiato per diversi disturbi, in particolare quelli colpiti da prodotti metabolici di acidi grassi essenziali. Ci sono buone prove scientifiche a sostegno EPO per il trattamento di eczema.

Le dosi di seguito si basano sulla ricerca scientifica, pubblicazioni, uso tradizionale, o perizie. Molte erbe e integratori non sono stati accuratamente testati, e la sicurezza e l’efficacia non può essere provata. Marchi possono essere realizzati in modo diverso, con ingredienti variabili, anche all’interno della stessa marca. Le dosi inferiori potrebbero non essere applicabili a tutti i prodotti. Si consiglia di leggere le etichette dei prodotti, e discutere le dosi con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare la terapia.

Per intossicazione da alcol, sei 500 capsule milligrammi di EPO sono state prese per via orale al giorno per una settimana.

Per la bronchite, una compressa di un prodotto di combinazione timo-Primrose (Bronchipret® TP FCT) è stato preso per bocca tre volte al giorno per 11 giorni. Altri due prodotti di combinazione, Bronchicum® Elixir S e Bronchcium® Tropfen, sono state prese per via orale in dosi di 6 x 5 millilitri di liquido o 5 x 1 millilitro di gocce per 7-9 giorni.

Per il dolore al seno (mastalgia), 1-3 grammi o 2,4 millilitri di EPO, 1-6 capsule di EPO, o 240-320 milligrammi di GLA (Efamast®, Efamol®) è stato preso per bocca 1-3 volte al giorno per un massimo a sei mesi.

Cancro al seno

Per la salute del cuore, 10-30 millilitri di EPO (Efamol®) è stata presa per via orale al giorno per quattro mesi. Inoltre, 3 grammi di una combinazione linoleico-GLA è stata presa per via orale per due mesi.

cisti al seno

Per il parto (induzione del travaglio o maturazione cervicale), una capsula EPO è stato preso per bocca tre volte al giorno per una settimana.

Dolore al seno (mastalgia)

Per il diabete, due capsule Efamol®, contenenti 45 milligrammi di GLA e 360 ​​milligrammi LA (acido linoleico), sono state prese per via orale al giorno per quattro mesi e poi aumentato a quattro capsule Efamol® al giorno per altri otto mesi.

Bronchite

Salute cardiovascolare

Parto (induzione del travaglio / maturazione cervicale)

Per neuropatia diabetica (danni ai nervi), 360-480 milligrammi di GLA sono state prese per via orale al giorno per un massimo di 12 mesi.

Diabete

Per gli occhi asciutti, sei EPO capsule (Qarma ™, Equazen ™) sono state prese per via orale al giorno per sei mesi.

La neuropatia diabetica (danni ai nervi)

Per l’eczema (dermatite atopica), 1-4 capsule di EPO (360 milligrammi di acido linoleico e 40-45 milligrammi di GLA per capsula) sono state prese per via orale due volte al giorno per un massimo di 12 settimane. Inoltre, 4-12 capsule (500 milligrammi EPO per capsula) sono state prese per via orale al giorno in due dosi separate per un massimo di cinque mesi (Efamol®). dosi di EPO hanno spaziato da 0,5 grammi-0,5 grammi / chilogrammo preso per via orale per 3-16 settimane. Una dose di 1 ml di 20% EPO è stato applicato sulla pelle due volte al giorno per quattro mesi. EPO è stata applicata ai bracci per due settimane.

Occhi asciutti

Per il colesterolo alto, quattro capsule, contenenti 0,3 grammi di EPO, sono state prese per bocca tre volte al giorno per 16 settimane. Inoltre, 1,5-2 grammi di EPO è stata presa per via orale due volte al giorno per 1-3 mesi.

Per il cancro al fegato, 36 capsule, contenenti 500 milligrammi di EPO per capsula (Efamol®) al giorno (per un totale di 1,44 grammi di GLA al giorno) sono state prese per via orale.

Per la malattia del fegato, 2 grammi di Efamol® è stata presa per via orale due volte al giorno per 12 settimane.

Per il lupus, 5 grammi di EPO è stata presa per via orale quotidiana.

Per sindrome premestruale (PMS), 500-6,000 milligrammi di EPO o 6-12 capsule di EPO sono stati presi per bocca 1-4 volte al giorno per un massimo di 10 mesi (Efamol®).

Per l’artrite reumatoide, 540-6,000 milligrammi di EPO e 20-30 millilitri di EPO sono state prese per via orale al giorno per 3-12 mesi.

Per la schizofrenia, 6-8 grammi di EPO è stata presa al giorno in dosi divise. Otto capsule Efamol® sono state prese per bocca ogni giorno per due a quattro mesi.

Per l’eczema (dermatite atopica), 1-12 capsule (500 milligrammi EPO per capsula) sono state prese per bocca giorno in dosi singole o suddivise per un massimo di cinque mesi, ad un massimo di 0,5 grammi / chilogrammo al giorno.

Per il diabete, 2-4 capsule EPO (Efamol) sono state prese per via orale al giorno per 4-8 mesi.

La dislessia (difficoltà nella lettura)

Questi usi sono stati testati negli esseri umani o animali. La sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

Colesterolo alto

logica di classificazione

Gli usi di seguito si basano sulla tradizione o teorie scientifiche. Spesso non sono stati accuratamente testati negli esseri umani, e la sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

L’olio di enotera può abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela quando si usano farmaci che possono anche abbassare di zucchero nel sangue. Le persone che assumono farmaci per il diabete per via orale o di insulina devono essere attentamente monitorati da un professionista sanitario qualificato, tra cui un farmacista. regolazioni farmaco può essere necessario.

L’olio di enotera può aumentare il rischio di sanguinamento quando assunto con farmaci che aumentano il rischio di sanguinamento. Alcuni esempi includono l’aspirina, anticoagulanti ( “fluidificanti del sangue”), come il warfarin (Coumadin) o eparina, farmaci anti-piastrinici come il clopidogrel (Plavix), e farmaci non steroidei anti-infiammatori, come l’ibuprofene (Motrin®, Advil ®) o naprossene (Naprosyn®, Aleve®).

L’olio di enotera può interferire con il modo in cui il corpo processi di alcuni farmaci che utilizzano il sistema di enzimi del fegato “citocromo P450”. Di conseguenza, i livelli di questi farmaci possono essere aumentate nel sangue, e possono causare un aumento degli effetti o reazioni avverse potenzialmente gravi. Le persone che utilizzano i farmaci dovrebbero controllare il foglietto illustrativo, e parlare con un operatore sanitario qualificato, tra cui un farmacista, sulle possibili interazioni.

L’olio di enotera può aumentare la quantità di sonnolenza causata da alcuni farmaci. Gli esempi includono le benzodiazepine, come il lorazepam (Ativan®) o diazepam (Valium®), barbiturici, come il fenobarbital, narcotici come la codeina, alcuni antidepressivi e alcol. Si consiglia cautela durante la guida o l’uso di macchinari.

L’olio di enotera può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela nelle persone che assumono farmaci che abbassano la pressione sanguigna.

L’olio di enotera può anche interagire con gli agenti per l’artrite, cancro, o l’obesità, gli agenti per il cervello, pelle, stomaco o intestino, gli agenti che abbassano il colesterolo; alcol; inibitori della reduttasi, anestetici, antibiotici, anticonvulsivanti, antidepressivi come la monoamino ossidasi (IMAO) o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), agenti anti-infiammatori, antipsicotici, farmaci antivirali, beta-bloccanti, celecoxib, deprimenti del SNC o stimolanti, corticosteroidi, inibitori COX-2; Faslodex®, fenotiazine; sequestro threshold- agenti abbassamento, tamoxifene, o vincristina.

L’olio di enotera può alterare i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia cautela quando si utilizza erbe o integratori che possono anche alterare lo zucchero nel sangue. i livelli di glucosio nel sangue possono richiedere il controllo, e le dosi possono avere bisogno di regolazione.

L’olio di enotera può aumentare il rischio di sanguinamento quando prese con erbe e integratori che si ritiene di aumentare il rischio di sanguinamento. Più casi di sanguinamento sono stati riportati con l’uso di Ginkgo biloba, e un minor numero di casi con aglio e saw palmetto. Numerosi altri agenti possono teoricamente aumentare il rischio di sanguinamento, anche se questo non è stato dimostrato in molti casi.

L’olio di enotera può interferire con il modo in cui il corpo processi di certe erbe o integratori che utilizzano il sistema di enzimi del fegato “citocromo P450”. Di conseguenza, i livelli di altre erbe o integratori possono diventare troppo elevati nel sangue. Si può anche alterare gli effetti che altre erbe o integratori, eventualmente, hanno sul sistema P450.

L’olio di enotera può aumentare la quantità di sonnolenza causata da alcune erbe o integratori.

L’olio di enotera può causare la pressione sanguigna alterata. Si consiglia cautela in persone che prendono erbe o integratori che alterano la pressione sanguigna.

L’olio di enotera può anche interagire con anestetici, antibatterici, anticonvulsivanti, antidepressivi come gli inibitori della monoamino-ossidasi (MAO) o inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI), antinfiammatori, antiossidanti, antipsicotici, farmaci antivirali, deprimenti del SNC o stimolanti, inibitori COX; erbe e supplementi per l’artrite, cancro, o l’obesità; erbe e integratori per il cervello, pelle, stomaco, intestino o, erbe e integratori che riducono il colesterolo, il sequestro soglia abbassano erbe e integratori, il timo, la vitamina C; zinco.

Questa informazione si basa su una revisione sistematica della letteratura scientifica, ed è stata peer-reviewed e curato da collaboratori alla collaborazione Naturale di ricerca standard ().

metodologia monografia

(+) – Catechina, Aceite de onagra (spagnolo), l’acido arachidonico (AA), cis-linoleico, Dihomo-gamma-linolenico (DGLA), Echte Nachtkerze (tedesco), l’acido ellagico, EPO, impianto di febbre, acido gallico , acido gamma-linolenico (GLA), acido gamolenic (GLA), herbe aux Anes (francese), huile d’Onagre (francese), kaempe natlys, re CureAll, La Belle de nuit (francese), l’acido linoleico (LA), nachtkerzenol (tedesco), la notte salice-erbe, Oenothera biennis L., Oenothera communis Leveill, Oenothera graveolens Gilib, Oenothera paradoxa, acidi grassi essenziali omega-6, Onagra biennis Scop, Onagraceae (famiglia), Onogra vulgaris, onagre bisannuelle, pentagalloylglucose, penta-O-galloyl-beta-D-glucosio, olio di primula, procianidine, scabish, Spach, Stella di sera, goccia di sole, Teunisbloem (olandese), acidi grassi insaturi.

Secondo le fonti secondarie, Epogam (40mg GLA e 10 mg di vitamina E) e Efamast (acido gamolenic) avevano le loro licenze di prodotto ritirato 7 OTTOBRE 2002, a seguito di un riesame da parte della MCA / Comitato per la sicurezza dei farmaci (CSM) di tutte le informazioni rilevanti . E ‘stato stabilito che le informazioni disponibili non supporta lo standard di efficacia richiesta per l’autorizzazione di questi prodotti come farmaci per il trattamento di eczema e mastalgia.

Combinazione esempi di prodotto: Bronchicum® Tropfen (timo e primula), Bronchipret® TP FCT (timo e primula), Bronchicum® Elixir S (timo e primula).

Le malattie infiammatorie intestinali (morbo di Crohn, colite ulcerosa)

Zestra® (olio di borragine di semi, olio di enotera, estratto di radice di angelica, ed estratto di coleus)

Cancro al fegato

Il composto è stato chiamato combinazione IOVE ed era composto di isoflavoni 60mg, 440mg olio di primula (composto da 9-10% acido gamma linolenico (GLA)), e 10 mg di vitamina E.

Malattia del fegato

La statunitense Food and Drug Administration non strettamente regolamentare erbe e integratori. Non vi è alcuna garanzia di forza, la purezza o la sicurezza dei prodotti, e gli effetti possono variare. Si deve sempre leggere le etichette dei prodotti. Se si dispone di una condizione medica, o se sta assumendo altri farmaci, erbe o integratori, si dovrebbe parlare con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare una nuova terapia. Consultare un medico immediatamente se si verificano effetti collaterali.

reazioni allergiche o di sensibilità a olio di enotera (EPO), anche se rari, sono stati segnalati. Le persone che sono allergiche a EPO, piante della famiglia Onagraceae, acido gamma-linolenico (GLA), o altri ingredienti o costituenti di EPO dovrebbe evitare il suo utilizzo.

Infiammazione sulle mani e sul viso è stato riportato.

Una donna incinta in buona salute, che hanno consumato tè in foglie di lampone e tredici 500 milligrammi capsule EPO, aveva un collo dell’utero stagionato e minore durata del parto. Dopo la consegna, le lesioni cutanee sono stati riportati dal neonato, che sono stati risolti da cinque giorni dopo il parto.

L’olio di enotera è probabile sicuro se assunto per via orale in dosi consigliate per un massimo di un anno per la sindrome premestruale (PMS), dolore al seno, o eczema (dermatite atopica).

L’olio di enotera può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela in soggetti che assumono farmaci o erbe e integratori che abbassano la pressione sanguigna.

L’olio di enotera può aumentare il rischio di sanguinamento. Si consiglia cautela nelle persone con disturbi emorragici o assunzione di farmaci che possono aumentare il rischio di sanguinamento. aggiustamenti di dosaggio può essere necessario.

Usare con cautela nelle persone con disturbi convulsivi o mania. Usare con cautela nelle donne in gravidanza o che allattano.

Usare con cautela in persone che prendono gli agenti di convulsioni o depressione, gli agenti per il cervello, il sistema nervoso centrale (SNC) stimolanti, o persone in fase di anestesia.

La sclerosi multipla (SM)

Evitare nelle persone con una reazione allergia o sensibilità al olio di enotera (EPO). Le persone che sono allergiche a EPO, piante della famiglia Onagraceae, acido gamma-linolenico (GLA), o altri ingredienti o costituenti di EPO dovrebbe evitare il suo utilizzo.

L’olio di enotera può anche causare dolore addominale, acidità, l’acne, la funzione del sistema immunitario alterato, ansia, eruttazione, gonfiore, cellulite (infezione della pelle), maturazione della cervice, coliche, stipsi, tosse, crampi, pianto, diminuita o aumentata la durata del parto, depressione, diarrea, difficoltà di deglutizione, vertigini, secchezza delle mucose, eczema, pienezza, gas, effetti avversi gastrointestinali, mal di testa, bruciore di stomaco, aumento del tempo di sanguinamento o diminuita aggregazione piastrinica, aumento del rischio di infiammazione, indigestione, mestruazioni irregolari, irritabilità, prurito e la pelle grassa, perdita di feci, effetti avversi muscoloscheletrici, nausea, sistema nervoso effetti negativi, la polmonite, sistema di effetti nocivi sulla riproduzione, sistema respiratorio effetti negativi, convulsioni o soglia convulsiva abbassato, irascibilità, lesioni cutanee nei neonati, eruzioni cutanee, dilatazione più lento durante il parto , mal di stomaco, tensione, sogni vividi, vomito, aumento di peso, o mania peggioramento.

C’è una mancanza di dati sufficienti sull’uso di EPO durante la gravidanza o l’allattamento.

Uno studio ha riportato donne che assumono EPO per via orale ad avere un lavoro più lungo, più lentamente dilatazione, rottura prolungata delle membrane, l’uso di ossitocina, e l’arresto della discesa.

Obesità / perdita di peso

osteoporosi

sindrome da stanchezza postvirale / cronica

Pre-eclampsia / alta pressione del sangue di gravidanza

fenomeno di Raynaud (scarsa circolazione)

Artrite reumatoide

disturbi del seno

pelle secca Scale-simile (vulgaris ittiosi)

Malattie della pelle (cellulite)

intossicazione da alcol

Asma

deficit di attenzione e iperattività (ADHD)

Epatite B

sviluppo infantile / assistenza neonatale

Menopausa (vampate di calore / metabolismo osseo)

sindrome pre-mestruale (PMS)

Psoriasi (disturbo della pelle)

Schizofrenia

Utilizza basata sulla tradizione o la teoria

Le femmine che ricevono Efamol® per otto mesi di allattamento erano aumentati gli acidi grassi totali e grassi essenziali nel latte materno. L’evidenza di effetti avversi è stata carente in neonati allattati al seno.

Una donna incinta in buona salute, che hanno consumato tè in foglie di lampone e tredici 500 milligrammi capsule EPO, aveva un collo dell’utero stagionato e minore durata del parto. Dopo la consegna, le lesioni cutanee sono stati riportati dal neonato, che sono stati risolti da cinque giorni dopo il parto.

Cameron, M., Gagnier, J. J., e Chrubasik, la terapia a base di erbe S. nel trattamento dell’artrite reumatoide. Cochrane Database Syst.Rev. 2011, (2):. CD002948; Centre for Reviews and Dissemination. Phyto-anti-infiammatori: una revisione sistematica di randomizzati, controllati con placebo, gli studi in doppio cieco (Structured abstract). Database of Abstracts di recensioni di effetti. 2012, (3), Cronin, H. e Draelos, Z. D. I 10 ingredienti botanici in 2010 creme anti-invecchiamento. J Cosmet.Dermatol. 2010,9 (3):. 218-225; Dante, G. e Facchinetti, trattamenti F. erbe per alleviare i sintomi premestruali: una revisione sistematica. J Psychosom.Obstet.Gynaecol. 2011,32 (1):. 42-51; Darsareh, F., Taavoni, S., Joolaee, S., e Haghani, H. effetto del massaggio aromaterapia sui sintomi della menopausa: uno studio clinico randomizzato, controllato con placebo. Menopausa. 2012,19 (9):. 995-999; Gupta, H., Pawar, D., Riva, A., Bombardelli, E., e Morazzoni, P. uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo per valutare l’efficacia e la tollerabilità di una combinazione botanica ottimizzato nella gestione dei pazienti con ipercolesterolemia primaria e dislipidemia mista. Phytother.Res 2012,26 (2):. 265-272; Koo, JH, Lee, I., Yun, SK, Kim, HU, Parco, BH, e il Parco, JW saponificato olio di enotera riduce melanogenesi nelle cellule di melanoma B16 e riduce UV-indotta pigmentazione della pelle negli esseri umani. Lipidi 2010,45 (5):. 401-407; Platzbecker, U., Aul, C., Ehninger, G., e Giagounidis, A. Riduzione del 5-azacitidina reazioni cutanee indotte nei pazienti con SMD con olio di enotera. Ann Hematol. 2010,89 (4):. 427-428; Pruthi, S., Wahner-Roedler, DL, Torkelson, CJ, Cha, SS, Thicke, LS, Hazelton, JH, e Bauer, BA Vitamina E e olio di enotera per gestione di mastalgia ciclica: uno studio pilota randomizzato. Altern.Med Rev. 2010,15 (1):. 59-67; Rabahi, M. F., Ferreira, A. A., Madeira, J. G., Galvao, P. M., e Pinto, S. A. Lipoid polmonite secondaria ad uso a lungo termine di olio di enotera. J Bras.Pneumol. 2010,36 (5): 657-661; Reden, J., El-Hifnawi, D., Zahnert, T., e Hummel, T. L’effetto di una combinazione di erbe di Primrose, radice di genziana, verbena, fiori di sambuco. e acetosa sulla funzione olfattiva nei pazienti con una disfunzione olfattiva sinusali. Rhinology 2011,49 (3):. 342-346; Simmer, K., Patole, S. K., e Rao, S. C. a catena lunga grassi polinsaturi supplementazione di acido nei neonati nati a termine. Cochrane Database Syst.Rev. 2011, (12):. CD000376; Wang, W. Liu P. J. olio di enotera o di altri acidi grassi essenziali per il trattamento della sindrome pre-mestruale (PMS). Cochrane Database Sys Rev 2010 2010,11:. CD001123; Yakoot, M., Salem, A., e Omar, A. M. efficacia di una formula a base di erbe nelle donne con sindrome da menopausa. Forsch.Komplementmed. 2011,18 (5): 264-268; Zaitone, SA, Moustafa, YM, Mosaad, SM, e El-Orabi, Effetto NF di olio di enotera e omega-3 acidi grassi polinsaturi sul rischio cardiovascolare di celecoxib nei ratti. . J Cardiovasc.Pharmacol 2011,58 (1): 72-79.

Questa monografia evidence-based è stato preparato dalla collaborazione Natural Research standard