depressione: sei onesto con il medico?

Quando sei depresso, tutto può sembrare difficile – di alzarsi dal letto, andare a lavorare, anche parlando con il medico o psichiatra. Potrebbe non essere sicuro di come il trattamento della depressione – o qualcosa – può eventualmente farvi sentire meglio. Può parlare di come ti senti davvero aiutare? E se si prende il farmaco, sarà fare la differenza?

“Non c’è dubbio che la psicoterapia e farmaci funzionano per la depressione e l’ansia”, dice George Papakostas, MD, professore associato di psichiatria alla Harvard Medical School di Boston. Ma per il trattamento di lavorare in modo efficace, i medici ed i pazienti hanno bisogno di comunicare apertamente, dice. Se si nascondono i sintomi o non prendere il farmaco come prescritto, che rende più difficile per il vostro medico per aiutare voi.

Stai facendo il più onesto e aperto come si può essere? Se no, perché no? Imparare alcune delle barriere per aprire la comunicazione – e che cosa si può fare per superarli.

Può essere difficile ammettere di avere la depressione a tutti – e tanto meno parlarne. Molte persone si sentono ancora uno stigma su in cerca di aiuto. Infatti, secondo l’Istituto Nazionale di Salute Mentale (NIMH), solo circa il 51% delle persone in Stati Uniti con depressione maggiore ricevere le cure.

Parte del problema, dice Rajita Sinha, PhD, professore nel dipartimento di psichiatria alla Yale University di New Haven, nel Connecticut., È che c’è un gap di conoscenza. “Non penso che la gente si rende conto che c’è aiuto là fuori per il tipo di cose che stanno sensazione”, dice Sinha. “Hai persone che pensano, ‘Oh, no … mi alzo dal letto e io non sono così male.’ Quindi, se si riesce a lottare fuori dal letto, e ancora andare a lavorare, ma davvero non si può concentrarsi e si deve prendere giorni di riposo – che è il lavoro miserabile, “dice Sinha.

Può anche essere difficile rendersi conto che non è possibile gestire i tuoi sentimenti da soli. “La gente può gesso fuori a, ‘Oh bene dovrei affrontare meglio,’ o ‘Mi limiterò a capire qualcosa,’ e lo ignorano”, dice Sinha. “E non aiuta a ignorarlo del tutto. In realtà è solo rende le cose peggiori. Rende peggiorare i sintomi.